BASTA MACELLARE ANIMALI COSCIENTI: FIRMA ORA!

Ferma ora queste atrocità

162.792 persone hanno già firmato.

Raggiungiamo 200.000 firme!

Obiettivo: 200.000 firme!

IL VIDEO

Animal Equality rende pubblico un nuovo filmato realizzato da anonimi all’interno di un macello di maiali in Lombardia.

Il video, ancora una volta, dimostra quanto sia necessario agire fermamente per limitare le inutili sofferenze perpetrate all’interno dei macelli italiani.

Questo filmato è l’ultimo di una lunga serie di documenti video sulla macellazione in Italia da noi rilasciati ed è parte della campagna con cui Animal Equality sta richiedendo un inasprimento delle leggi, l’abolizione di qualsiasi tipo di deroga alle normative che regolano gli impianti di macellazione e soprattutto l’introduzione di telecamere a circuito chiuso come deterrente contro le crudeltà inflitte agli animali in queste strutture.

Ancora una volta, i cittadini italiani si troveranno davanti a scene che una società che aspira a definirsi civile dovrebbe aver dimenticato da tempo.

Stordimento non appropriato

Non appena arrivati al macello, i maiali vengono forzati dagli operatori all’interno della camera di stordimento attraverso potenti scosse elettriche. I pungoli elettici sono utilizzati impropriamente, spesso anche sul muso dell’animale.

lo stordimento non è effettuato correttamente

Una volta nella camera di stordimento, gli operatori fanno perdere conoscenza ai maiali attraverso l’utilizzo di pinze elettriche. La scarica elettrica passa da una tempia all’altra e dovrebbe lasciare i maiali completamente incoscienti.

Gli ultimi minuti di agonia

Spesso, tutto questo non succede. A volte a causa di una pinza malfunzionante, altre volte a causa di in un posizionamento errato della pinza dovuto all’incuria degli operatori. Gli animali quindi vengono appesi a testa in giù ancora coscienti o parzialmente tali.

Incuria più totale

La conseguenza di tutte queste mancanze è l’uccisione di animali ancora coscienti. Questi maiali dovrebbero essere storditi, ma nonostante lo stordimento fallimentare, vengono sgozzati lo stesso e lasciati agonizzare per interi minuti.

LA PETIZIONE

La sofferenza e il terrore provati da un animale all’interno di un macello vanno al di là di ogni immaginazione, e sono ancor più intensificati quando gli operatori degli stabilimenti non rispettano le norme esistenti, ignorando completamente gli standard già minimi che dovrebbero proteggere gli animale da estremi atti di crudeltà.

Leggi tutto
 

Questo atteggiamento criminoso è incentivato sia dall’assenza di controlli severi, sia dalla mancanza di conseguenze penali concrete per chi infrange la legge. Al momento esistono solo sanzioni amministrative per chi viola le prescrizioni sulle procedure di macellazione, che nei casi più gravi prevedono la pena pecuniaria del tutto irrisoria di € 6.000.

Domandiamo che il Ministro dell’Agricoltura e il Ministro della Salute si adoperino al più presto affinché siano introdotte pene più severe per gli abusi sugli animali all’interno dei macelli e affinché venga rinforzato il sistema di controlli atti a identificare e denunciare qualunque forma di violazione. Chiediamo inoltre che venga resa obbligatoria l’installazione delle telecamere nei macelli come deterrente per le infrazioni.

In ultimo, domandiamo che il Parlamento italiano si allinei agli Stati membri che già si sono impegnati ad abolire in via definitiva la macellazione senza stordimento.

Animal Equality si batte ogni giorno per mettere fine allo sfruttamento animale in ogni sua forma. Per quanto nessuna di queste richieste potrà risparmiare gli animali da una fine ingiusta, si tratta di misure urgenti e necessarie per arginare le crudeltà nei macelli e alleviare l’estrema sofferenza a cui sono sottoposti milioni di animali ogni giorno.

Come puoi aiutare

DAI VOCE AGLI ANIMALI

Senza il tuo aiuto, milioni di animali in Italia continueranno a soffrire e morire nell’indifferenza di tutti.

Insieme possiamo cambiare la legge, ma per farlo… abbiamo bisogno di te:

Solo questa volta
Una volta al mese
Scegli il tuo importo
Scegli un altro importo

OLTRE 6 ANNI DI INCHIESTE SUI MACELLI

Da oltre 6 anni Animal Equality pubblica inchieste all’interno di macelli italiani al fine di ottenere cambiamenti sociali e legislativi per limitare la sofferenza di milioni di animali.

Nel dicembre 2017 abbiamo deciso di lanciare un’importante petizione rivolta al Ministero della Salute e al Ministero dell’Agricoltura per chiedere che vengano introdotte norme più severe volte a regolare questi luoghi spesso poco controllati.

La documentazione sistematica delle pratiche di macellazione è un capitolo importante dell’attività di inchiesta che portiamo avanti da quasi un decennio ed è essenziale per denunciare al pubblico e alle istituzioni i maltrattamenti inumani subiti dagli animali nella filiera della carne.

AGNELLI

Così come avviene per i maiali, anche gli agnelli vengono uccisi spesso ancora completamente coscienti. La crudeltà degli operatori però non si ferma solo a questo: ancora completamente coscienti, agli animali viene incisa una zampa e gli operatori inseriscono la pistola di un compressore per soffiare aria compressa che aiuterà a separare la pelle dai muscoli. Il tutto, lo ripetiamo, mentre questi animali sono ancora completamente coscienti.

Ma la nostra attività di indagine nei macelli di agnelli era iniziata tempo prima, con un’inchiesta rilasciata nel 2013. Con questa indagine Animal Equality ha sconvolto i cittadini italiani gettando luce sulla filiera produttiva della carne di agnello in Italia.

Un anno dopo, nel 2014, la nostra squadra investigativa è riuscita a rilasciare nuove scioccanti immagini, questa volta riguardanti anche la triste fine dei capretti.

CONIGLI

Ma la crudeltà di una morte completamente cosciente non riguarda solo agnelli e maiali. Anche i conigli sono spesso uccisi senza alcun tipo di stordimento. Come documentato in questo video che Animal Equality Italia ha rilasciato l’anno scorso, questi fragili animali sono appesi a testa in giù (pratica che spesso gli rompe le ossa delle zampe) ancora completamente coscienti… per poi essere lasciati morire per dissanguamento.

Non è però la prima volta che Animal Equality racconta cosa succede all’interno di un macello italiano di conigli. Era già successo nel 2016 con l’inchiesta “Conigli, un viaggio di sola andata” un’investigazione di Animal Equality parte della campagna “Coraggio coniglio” realizzata in collaborazione con la LAV.

BOVINI

Nel dicembre dello scorso anno, abbiamo rilasciato un nuovo scioccante filmato realizzato all’interno di vari macelli di bovini.

Ancora una volta le immagini mostrano i maltrattamenti a cui sono sottoposti gli animali prima dello stordimento e della macellazione, che spesso avviene quando sono ancora coscienti.

POLLI

La nostra organizzazione ha realizzato due inchieste consecutive sulla produzione di carne di pollo nel nostro paese, rivelando la triste realtà che i grandi marchi Made in Italy non raccontano.

Entrambe queste inchieste si concludono con filmati realizzati all’interno dei macelli dove l’incuria degli operatori ha effetti ancora più devastanti sui corpi di animali così fragili.

Le ossa di questi animali sono tremendamente fragili e capita spesso che vengano spezzate dalla scarsa attenzione degli operatori mentre li appendono a testa in giù sui ganci.

Va inoltre sottolineato come questa operazione avvenga prima dello stordimento e, cosa ancora più importante, come questi animali siano sprovvisti di diaframma: questo per loro, una volta girati a testa in giù, è causa di estreme sofferenze.

MAIALI

Dopo aver collaborato con Giulia Innocenzi per il noto programma AnnoUno, per un’ inchiesta televisiva senza precedenti andata in onda sul canale La7 nel 2015, la nostra squadra investigativa ha ottenuto riprese sotto copertura di quello che accade ai maiali durante la macellazione e reso pubbliche diverse immagini di come vengono trattati questi animali negli allevamenti, dall’inizio della loro vita.

Passano meno di 3 anni e Animal Equality rende pubblico un filmato sconvolgente ottenuto all’interno di un macello in Lombardia. Il video mostra gli ultimi istanti di vita di un maiale che, venendo stordito in modo improprio, riprende i sensi durante la macellazione: una volta recisagli la giugulare, questo animale tenta invano una fuga, per poi venire lasciato agonizzare sul pavimento del macello per interi minuti prima del sopraggiungere della morte.

MACELLAZIONE RITUALE

Il team investigativo di Animal Equality è riuscito inoltre a documentare la violenza inflitta agli animali durante la macellazione rituale halal in un macello bresciano. In questo caso, lo stordimento è volutamente evitato perché contrario alla disciplina religiosa.

Non c’è più tempo da perdere: la legge va cambiata subito!

FIRMA ORA!

DAI VOCE AGLI ANIMALI

Senza il tuo aiuto, milioni di animali in Italia continueranno a soffrire e morire nell’indifferenza di tutti.

Insieme possiamo cambiare la legge, ma per farlo… abbiamo bisogno di te:

Solo questa volta
Una volta al mese
Scegli il tuo importo
Scegli un altro importo

LE INTERROGAZIONI PARLAMENTARI

I video rilasciati da Animal Equality in merito alla situazione attuale delle strutture per la macellazione in Italia sono inoltre entrati nei radar della politica: la nostra petizione infatti è già stata oggetto di ben 3 interrogazioni parlamentari nel nostro paese ed addirittura una discussione al Parlamento europeo.

Siamo intenzionati a cambiare sul serio la legge, ma per farlo bisogna passare dalle parole ai fatti: unisciti a questa campagna per rafforzare le leggi a difesa degli animali imprigionati nei macelli.

Gli animali non possono fare nulla per difendersi da soli

Tu però hai il potere di fare qualcosa di grande: per favore, firma la petizione, condividila e supporta il nostro lavoro.

miglior no profit per gli animali donazione sicura

Grazie alla massima trasparenza con cui opera, Animal Equality è stata inserita nel portale online ‘Io Dono Sicuro”, primo database in Italia composto solo da organizzazioni non profit verificate e garantite dall’Istituto Italiano della Donazione.

Il nostro lavoro è ampiamente riconosciuto a livello internazionale. Dal 2014 a oggi, il prestigioso ente americano Animal Charity Evaluators giudica Animal Equality come una tra le organizzazioni per i diritti animali più efficienti al mondo.