video choc
in un macello di maiali

Ferma ora queste atrocità

145.812 persone hanno già firmato.

Raggiungiamo 150.000 firme!

Obiettivo: 150.000 firme!

IL VIDEO

Animal Equality rende pubblico un filmato sconvolgente ottenuto da anonimi all’interno di un macello in Lombardia. Il video mostra un maiale che, venendo stordito in modo improprio, riprende i sensi durante la macellazione, soffrendo per interi minuti prima che sopraggiunga la morte.

Stordimento non appropriato

Disorientati e impauriti, i maiali vengono costretti a entrare uno ad uno nella “trappola di stordimento”, dove vengono resi incoscienti tramite elettronarcosi.

lo stordimento non è effettuato correttamente

Spesso lo stordimento non è effettuato correttamente, ma gli operatori procedono comunque a sgozzare l’animale che, ancora cosciente, si dimena in preda al dolore.

Gli ultimi minuti di agonia

Lottando per la vita, questo maiale cade a terra, dove viene lasciato ad agonizzare per minuti interi nell’indifferenza generale.

Incuria più totale

Un operatore gli lega una zampa con una catena, per poi spostare il corpo senza vita dell’animale trascinandolo a terra senza alcun riguardo.

LA PETIZIONE

La sofferenza e il terrore provati da un animale all’interno di un macello vanno al di là di ogni immaginazione, e sono ancor più intensificati quando gli operatori degli stabilimenti non rispettano le norme esistenti, ignorando completamente gli standard già minimi che dovrebbero proteggere gli animale da estremi atti di crudeltà.

Leggi tutto
 

Questo atteggiamento criminoso è incentivato sia dall’assenza di controlli severi, sia dalla mancanza di conseguenze penali concrete per chi infrange la legge. Al momento esistono solo sanzioni amministrative per chi viola le prescrizioni sulle procedure di macellazione, che nei casi più gravi prevedono la pena pecuniaria del tutto irrisoria di € 6.000.

Domandiamo che il Ministro dell’Agricoltura e il Ministro della Salute si adoperino al più presto affinché siano introdotte pene più severe per gli abusi sugli animali all’interno dei macelli e affinché venga rinforzato il sistema di controlli atti ad identificare e denunciare qualunque forma di violazione. Chiediamo inoltre che venga resa obbligatoria l’installazione delle telecamere nei macelli come deterrente per le infrazioni.

In ultimo, domandiamo che il Parlamento italiano si allinei agli Stati membri che già si sono impegnati ad abolire in via definitiva la macellazione senza stordimento.

Animal Equality si batte ogni giorno per mettere fine allo sfruttamento animale in ogni sua forma. Per quanto nessuna di queste richieste potrà risparmiare gli animali da una fine ingiusta, si tratta di misure urgenti e necessarie per arginare le crudeltà nei macelli e alleviare l’estrema sofferenza a cui sono sottoposti milioni di animali ogni giorno.

Come puoi aiutare

DAI VOCE AGLI ANIMALI

Senza il tuo aiuto, milioni di animali in Italia continueranno a soffrire e morire nell’indifferenza di tutti.

L’esito di questa campagna politica dipende da te:

Solo questa volta
Una volta al mese
Scegli il tuo importo
Scegli un altro importo

PER I MEDIA

Nel corso del 2018 Animal Equality presenterà a cadenza regolare diverse testimonianze raccolte all’interno dell’industria della carne, al fine di convincere il governo italiano ad accogliere le richieste espresse nella nostra petizione ed informare il pubblico italiano circa la realtà degli allevamenti e dei macelli nel nostro Paese.

Nota stampa
miglior no profit per gli animali donazione sicura

Grazie alla massima trasparenza con cui opera, Animal Equality è stata inserita nel portale online ‘Io Dono Sicuro”, primo database in Italia composto solo da organizzazioni non profit verificate e garantite dall’Istituto Italiano della Donazione.

miglior no profit per gli animali donazione sicura

Il nostro lavoro è ampiamente riconosciuto a livello internazionale. Dal 2014 ad oggi, il prestigioso ente americano Animal Charity Evaluators giudica Animal Equality come una tra le organizzazioni per i diritti animali più efficienti al mondo.